5 cose da non fare o non dire mai in Russia

17 Agosto, 2017

Abbiamo già parlato in precedenza delle superstizioni russe in questo blog (leggi l’articolo), ma esistono anche altre interessanti abitudini che sicuramente avrai l’occasione di conoscere viaggiando in questo paese. A volte, è meglio imparare cosa NON fare se vuoi adattarti o almeno fare una bella impressione sui tuoi amici russi o sui russi in generale. Ma non preoccuparti! In questo articolo, troverai un breve elenco dei tabù russi più comuni che ti potranno evitare molte figuracce.

  1. NON PRESENTARTI A MANI VUOTE

Se vieni invitato a cena o se stai semplicemente andando a trovare un amico russo, non presentarti a mani vuote. I fiori sono generalmente molto apprezzati ma anche una scatola di cioccolatini può essere un bel regalo; se ci sono bambini in famiglia, potrebbe essere carino regalare qualcosa anche a loro, come ad esempio un giocattolo. Cenare in una famiglia russa come ospite significa gustare i migliori piatti locali: solitamente vengono cucinati solo per le grandi occasioni e se non hai intenzione di comprare nemmeno un fiore, potrebbero pensare che non t’interessa nulla. Il mio primo giorno a San Pietroburgo, ho visto così tanti negozi di fiori aperti 24h e mi sono subito chiesta “Perché?”. Ora è chiaro.

  1. NON INDOSSARE LE SCARPE IN CASA

Ecco qui un’altra “regola” che riguarda le abitudini casalinghe dei russi. Potrebbe sembrare strano a qualcuno di voi, ma normalmente i russi si tolgono le scarpe all’entrata e anche se sei ospite in casa di qualcun altro dovresti farlo. Non ti senti a tuo agio a girare per casa solo con i calzini? Non preoccuparti, perché il padrone di casa provvederà subito a portarti un paio di tapochki (ciabatte).

  1. NON BRINDARE CON “NA ZDOROV’YE!”

Durante una vecerinka (festa) sentirai quasi sicuramente le persone brindare ogni 2 minuti e molto probabilmente chiederanno anche a te di farlo. Se vuoi far credere agli abitanti del luogo di sapere cosa stai facendo, cerca di fare come fanno loro: solitamente iniziano con un brindisi per gli ospiti, poi gli ospiti ne fanno uno per gli amici russi e il terzo è sempre in onore delle donne (Za zhenshchin!). Potrai sentir dire ad esempio Za vas! (a te!), Za zdorov’ye! (alla tua salute!), Za nashu druzhbu! (alla nostra amicizia!), Za lyubov’! (all’amore!). Anche se potrai averlo sentito molte volte, ti consiglio di non brindare con Na Zdorov’ye!, in quanto si usa per ringraziare per un pasto.

  1. NON PRENDERE L’ULTIMA CAMICIA

Quest’abitudine si ricollega all’antico detto russo otdat’ poslyednyuyu rubashku (regalare l’ultima camicia) e anche se in questo caso l’idea è molto chiara, penso sia meglio spiegare. Per i russi è molto importante prendersi cura dei loro ospiti e offrire qualsiasi cosa desideri è considerato cortese. Ti potrebbero offrire per esempio un alloggio oppure una cena; ma i russi alla vecchia maniera potrebbero anche offrirti qualsiasi cosa sulla quale fai dei commenti, come ad esempio un quadro o addirittura una felpa. Se ti dovessi trovare in questa situazione, ricordati che solitamente bisogna rifiutare un paio di volte; quando il padonre di casa avrà insistito a sufficienza puoi accettare il regalo, ma solamente se sei sicuro di volerlo. Ricordati inoltre di ricambiare il favore offrendogli qualcosa di carino.

  1. NON SORRIDERE A CASO ALLE PERSONE

Quante volte avete sentito dire che i russi non sorridono mai? Beh, non è del tutto esatto. La verità è che solitamente non sorridono agli sconosciuti perché questo gesto viene rivolto principalmente ai conoscenti. Se una cassiera non vi sorride mentre vi sta servendo, non stupitevi e non cominciate a pensare che cosa potreste aver fatto per darle fastidio: semplicemente non vi conoscono e non sono abituati a sorridere agli sconosciuti. Inoltre, le persone in Russia pensano che tu debba avere un vero motivo per sorridere e questo deve essere ovvio anche per gli altri. Ecco perché dicono: “Una risata senza motivo – è segno di stupidità” (“Smeh bez prichiny – priznak durachiny“).

 

Adesso che conosci queste abitudini, farai anche tu come fanno i russi?

Lara Malacarne

Posted by Lara Malacarne

Hello! I am Lara and I'll be interning until the end of August at Liden & Denz St. Petersburg, writing about this wonderful city and the local culture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *