Lezioni di russo su Skype

Imparare il russo su Skype con gli anziani

Se studi una lingua straniera, sono sicura che ti sarai chiesto almeno una volta quanto tempo ti servirà per parlarla fluentemente o per capire tutte le sue diverse sfumature. E soprattutto se stai studiando russo, probabilmente avrai già pensato che sarebbe molto più facile se avessi la possibilità di migliorare le tue abilità con un madrelingua ogni volta che vuoi. Fatta eccezione per quelli che hanno degli amici russi e possono allenarsi tutti i giorni (beati loro!) o quelli che possono permettersi diversi corsi all’estero, per il resto di noi, poveri studenti, a quanto pare non esiste un sistema facile per imparare meglio il russo di tutti i giorni. O forse esiste e si chiama Lingualink of Generations (“Язык поколений”). Sto parlando di un nuovo interessante progetto online che verrà lanciato a settembre e che potrebbe rivelarsi molto utile per gli studenti che vogliono fare delle vere conversazioni in russo comodamente da casa. Avrai la possibilità di parlare con madrelingua russi e sapere di più riguardo alla loro cultura usando il tuo account Skype.

“Ma con chi parleremo in russo?”

Questa è la parte più interessante del progetto. Avrai l’opportunità di conoscere una/uno delle babuskhi o deduskhi  (nonni) russi che hanno deciso di prendere parte a questo progetto e lei/lui sarà il tuo partner per tutta la durata del programma. Non si tratta solamente di un’esperienza esclusiva per imparare a parlare alla “russa”, ma è anche un sistema semplice per ascoltare storie vissute in prima persona da coloro che sono cresciuti al tempo dell’Unione Sovietica. Per questo motivo, il progetto va anche a vantaggio dei più anziani perché risolve un problema sociale molto delicato, quello della solitudine tra gli anziani, usando le tecnologie moderne. Gli studenti coinvolti in questo progetto non ripasseranno strutture grammaticali o i verbi di moto russi, ma avranno l’opportunità di sapere come le persone trascorrono il loro tempo quando fuori la temperatura è di -30°C, quale piatto preparano solitamente per Natale oppure come era la vita durante l’epoca sovietica. Secondo l’ideatore di questo progetto, non sarà difficile trovare pensionati interessati a partecipare al programma poiché molti di loro sono consapevoli di avere ancora molto da dare. Infatti, al giorno d’oggi i “nonni” viaggiano molto e hanno voglia di intraprendere ogni giorno qualcosa di nuovo. Potresti avere la fortuna di incontrare ad esempio degli ex insegnanti e fare tesoro dei loro consigli. Sarà come avere una nonna russa per un po’!

Sul sito ufficiale è possibile ottenere maggiori informazioni e iscriversi al programma. Questo progetto ha già vinto il suo primo premio: il 2016 KlvO Award. Il direttore esecutivo del progetto ha già ricevuto 15 iscrizioni da parte di studenti inglesi, francesi, americani, cinesi e tailandesi e conta di arrivare a 30 coppie di partecipanti entro la fine dell’anno.

Visto che tra qualche settimana sarò di nuovo in Italia, penso che terrò in considerazione questa esperienza per il futuro. Sicuramente mi sarà d’aiuto per riuscire a parlare più fluentemente e mi ricorderà anche di questa mia prima meravigliosa esperienza a diretto contatto con i russi. E tu? Sei pronto a razgovarivat’ (parlare) con la tua babushka personale?

Lara Malacarne

Posted by Lara Malacarne

Hello! I am Lara and I'll be interning until the end of August at Liden & Denz St. Petersburg, writing about this wonderful city and the local culture.

Leave a reply