5 proverbi russi ed espressioni idiomatiche sugli animali

foto di un libro aperto su un capitolo intitolato "proverbi"

Il russo è una lingua eccentrica, piena di espressioni idiomatiche che non sempre trovano un’esatta corrispondenza nelle altre lingue. La saggezza di molti di questi proverbi deriva dall’osservazione della vita quotidiana, della natura e di tutte quelle attività necessarie al sostentamento della persona.

Stando ai vecchi racconti, il contadino imparava moltissimo osservando i suoi animali, ricavandone preziose lezioni di vita. Da sempre, inoltre, esiste una sorta di parallelismo tra animali ed esseri umani: agli ultimi vengono infatti attribuiti difetti e qualità che originariamente appartengono ai primi. Gli uomini di campagna credono fermamente che esista una contiguità tra il mondo umano e quello animale, nutrendo per quest’ultimo un profondo rispetto. Oggigiorno, purtroppo, nel pieno dell’era digitale, parte di questo rispetto e senso della natura è andato perso.

Tuttavia, esistono ancora delle “tracce” che testimoniano l’esistenza di questa antica connessione: stiamo parlando delle espressioni idiomatiche russe legate agli animali. Come potrete facilmente immaginare, molti proverbi hanno a che fare con gli animali da cortile o quelli domestici, ossia i più vicini all’uomo. Lasciate quindi che ve ne presenti cinque:

1. Cобаку съесть на чём-либо
“Mangiare il cane su qualcosa”

foto di un hamburger a forma di caneNiente panico! In Russia nessuno mangia i cani, giuro. La gente usa questa espressione per identificare qualcuno che sta acquisendo esperienza e competenza nel fare una certa attività, o qualcuno che sta proprio per diventare esperto in una data materia. Quando uno studente, per esempio, ripete così tante volte i verbi di moto fino ad arrivare a gestirli in qualsivoglia occasione e contesto, a quel punto avrà “mangiato il cane sui verbi di moto” (sto scherzando, i verbi di moto rimarranno sempre un mistero per i non-russi!).

 

2. Вот где собака зарыта!
     “Ecco dov’è sepolto il cane!”

foto di un cane in mezzo alla neveEcco nuovamente un proverbio apparentemente poco felice per il povero cane sopra citato. Anche in questo caso, tuttavia, il significato non rispecchia letteralmente la situazione che un russo si appresta a descrivere. “Вот где собака зарыта” significa arrivare alla radice del problema, scoprire la causa o la ragione per la quale si è verificato. Solitamente viene utilizzato quando il soggetto scopre “l’ostacolo nascosto”, il fulcro di una questione. In alcuni casi, viene anche utilizzato per indicare la scoperta di un inganno o di un tranello.

 

3. Покупать кота в мешке
     “Comprare un gatto in un sacco”

sacchetto di vellutoQuesta espressione idiomatica tira in ballo un altro animale domestico, protagonista dei proverbi di moltissimi paesi: il gatto. Tale modo di dire nasce come frutto dell’immaginazione francese, radicandosi successivamente sia nella lingua russa che in quella inglese (anche se quest’ultima ha rimpiazzato il gatto con un maiale) e in quella tedesca. “Comprare un gatto in un sacco” significa acquistare qualcosa solo perché ne si è attratti, senza sapere nulla in merito ai vantaggi o agli svantaggi dell’acquisto. Significa entrare in possesso di qualcosa senza volerne valutare le caratteristiche e le effettive qualità o senza avere la possibilità di farlo.

Quando, durante un’intensa sessione di shopping online, acquistate abiti senza avere la garanzia che vi staranno bene addosso….ecco, quello è comprare un gatto in un sacco!

 

4. Вернёмся к нашим баранам
     “Torniamo ai nostri montoni”

gregge di pecore

Questa espressione ha fatto il suo ingresso nella lingua russa grazie ad una rappresentazione teatrale francese del quindices

imo secolo, La Farce de Maître Pathelin, che a quanto pare riscosse notevole successo. Durante un confusionario ed esilarante dibattito generato da un furto di pecore (durante il quale anche una delle persone interrogate, su suggerimento del suo avvocato, risponde a tutte le domande della Corte belando), il giudice, cominciando ad innervosirsi, grida: “Revenons à nos moutons!” — “Torniamo ai nostri montoni!”.

 

L’espressione chiaramente intende “torniamo a quello che stavamo dicendo” e viene utilizzata per riportare l’attenzione su un certo argomento a seguito di una lieve digressione.

 

5. Как рыба в воде
    “Come un pesce nell’acqua”

pesce dall'espressione stupitaQuesta è l’unica espressione idiomatica la cui traduzione un senso effettivamente ce l’ha. Essere “come un pesce nell’acqua” significa trovarsi a proprio agio, stare bene in un certo ambiente (in un posto familiare, ad esempio) o in una certa situazione.

Ovviamente si suppone che una persona — o un gruppo di persone — che sperimenta questa sensazione piacevole e di comfort si comporti in maniera adeguata al contesto.

 

E voi sapevate qualcosa di questi bizzarri proverbi russi? Se siete a conoscenza di altre espressioni idiomatiche legate agli animali sentitevi liberi di proporcele nei commenti. La saggezza dei proverbi russi non smette mai di stupirci!

Anna P

Posted by Anna P

Anna is a student and intern at Liden & Denz, she likes to say she came from Venice to the Venice of the North, Saint Petersburg!

Leave a reply