Studiare russo: all’università o alla L&D

Study Russian

A tutti gli studenti (italiani): perché studiare russo alla L&D?

Sono ormai alla fine della mia seconda esperienza qui alla Liden & Denz, presso la scuola di San Pietroburgo l’anno scorso e a Mosca quest’anno, e sento che è arrivato il momento di dare la mia personale e totalmente imparziale opinione sulle lezioni di russo qui a scuola. In questo articolo troverete alcune buone ragioni per cui venire a studiare alla L&D, che sono quelle che mi hanno convinto a tornare per la seconda volta. Inoltre, troverete una parte dedicata agli studenti italiani e al perché, secondo me, noi in particolare possiamo trarre maggiore vantaggio dalla nostra esperienza in Russia studiando qui alla Liden & Denz. Considerate quindi questo articolo come un buon consiglio in caso siate ancora indecisi se questo sia l’istituto giusto per voi.

Imparare il russo in un ambiente “sicuro”

Quando ho deciso di venire in questa scuola stavo cercando un ambiente ristretto e “sicuro” dove fare la mia prima esperienza in Russia. Per questo ho optato per un istituto privato al posto di seguire i corsi all’università, per esempio. Fortunatamente, alla L&D di San Pietroburgo ho trovato esattamente ciò che stavo cercando: un posto dove mi sentissi a mio agio nel parlare russo e commettere (tantissimi) errori mentre cercavo di riprendere confidenza con la lingua dopo un anno senza aver fatto esercizio. A differenza dell’ambiente universitario, dove la paura di commettere errori di grammatica davanti alla propria professoressa e a una classe di trenta, quaranta, cinquanta persone potrebbe bloccare gli studenti, nelle piccole classi della Liden & Denz mi sono subito sentita libera di parlare, di fare domande e di sbagliare. In altre parole mi sono sentita “al sicuro”. Inoltre, il fatto di confrontarsi ogni giorno con studenti che venivano da paesi diversi, con culture diverse dalla mia, ha sempre reso le conversazioni in classe molto stimolanti.

Imparare il russo che davvero serve

Imparare la lingua con un insegnante Russa è un privilegio che non tutti hanno nel proprio paese. In molte scuole e università straniere non tutti i professori sono madrelingua e, per quanto possano essere comunque qualificati per insegnare grammatica, questa non è sempre sufficiente quando ci si ritrova a gestire situazioni di vita quotidiana (e questo ve lo posso assicurare). Sappiamo benissimo che il lessico cambia di continuo, si creano parole nuove ogni giorno e la lingua usata nei manuali può non corrispondere esattamente a quella che si incontra in situazioni di vita reale, quando si parla con altri ragazzi per esempio. Imparare il russo mentre lo si usa attivamente dà la possibilità di incontrare espressioni molto usate di cui magari non si è mai sentito parlare mentre si impara la grammatica. Ecco perché la domanda più gettonata durante le lezioni con insegnanti russi è “ma io ho imparato che si dice così, perché qui la gente lo dice in un altro modo?”. Ecco, questo è il modo migliore per iniziare a parlare il “vero russo”.

Ehi studenti italiani, questa parte è per voi!

Essendo io stessa una studentessa italiana ho potuto notare una grande differenza tra il metodo d’insegnamento nelle nostre università e quello usato in altri Paesi. La verità è che gli studenti stranieri di solito sono meno forti nella grammatica, ma si esercitano più di noi a parlare. Così, quando arrivano in Russia, nonostante le lacune grammaticali, riescono comunque a comunicare quel tanto da farsi capire e da gestire semplici situazioni di vita quotidiana. Al contrario, gli studenti italiani che ho incontrato qui confermano che, mentre siamo molto preparati sulla grammatica, non ci siamo mai seriamente esercitati nel parlare. In generale, il metodo di insegnamento italiano si focalizza molto sul fornire tutte le nozioni grammaticali, sulla scrittura e sulla traduzione. Questo ci porta a pensare troppo alla grammatica, alle regole, invece di accettare più errori grammaticali e focalizzarci sul farci capire. Inoltre, l’uso del dizionario è fondamentale durante le traduzioni ma spesso è proprio questo che ci rende più “pigri” quando si tratta di ampliare il nostro lessico.

Bhe, tutto questo l’ho potuto costatare io stessa l’anno scorso. Appena arrivata a San Pietroburgo dove, come a Mosca, è molto difficile trovare qualcuno che parli inglese nei negozi, mi sono resa conto che ero bloccata. Non riuscivo neanche a trovare le parole per comprare una SIM o una tessera della metro. Il primo giorno di scuola però, con il test di grammatica ho raggiunto un livello B1, anche dopo un anno senza esercizio. Era chiaro che tutto ciò che mi serviva era smettere di concentrarmi sulla grammatica per iniziare a parlare più fluentemente, “buttarmi” in situazioni diverse per imparare parole nuove. Vi è mai capitato di dire una frase, sbagliare tutte le desinenze e alla fine pensare “ma perché ho sbagliato? Le so!”? Ecco, allora abbiamo bisogno della stessa cosa: semplicemente parlare di più.

Parlando con altri studenti italiani in Russia mi sono resa conto che condividevamo gli stessi problemi e che le lezioni di russo alla Liden & Denz ci stavano aiutando moltissimo nel superarli. Nonostante le difficoltà iniziali, il nostro buon livello di grammatica ci permetteva di sfruttare al massimo il tempo trascorso alla L&D per imparare il russo. Qui le lezioni sono strutturate in modo da darci l’opportunità di parlare, ascoltare, leggere materiale in Russo riguardo tanti argomenti interessanti. Gli insegnanti forniscono i giusti strumenti (il lessico specifico, la grammatica, i testi) per affrontare discussioni su temi diversi, dalla русская кухня ai социальные проблемы. Inoltre, nei corsi di livello intermedio e avanzato, gli studenti passano la maggior parte del tempo a conversare, guardare video, leggere testi e semplicemente chiacchierare, spaziando tra tanti argomenti diversi. E questo è proprio ciò che mancava nella mia preparazione.

Riuscite a pensare a qualcosa di meglio di migliorare la lingua giorno dopo giorno semplicemente chiacchierando con i compagni di classe, scoprendo nuove culture e tradizioni, non solo quelle russe, ma anche quelle dei loro rispettivi Paesi? In poche parole, imparare il russo qui è più divertente!

Valentina Ferlenga

Posted by Valentina Ferlenga

привет! I'm Valentina, an Italian student from Milan. I study foreign languages and international management at the university. I love travelling and learning about new cultures, especially by trying local dishes and restaurants. I can't wait to let you know why I fell in love with Russia.

Leave a reply